CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano

Flowchart / EN

INDIETRO

 

Diagramma di flusso

Pericoli per persone e cose possono ingenerarsi durante un incendio iniziato o causato da prodotti elettrotecnici.

I diagrammi di flusso che seguono forniscono un'importante chiave di lettura per coloro che intendono effettuare una valutazione dei pericoli di incendio dei prodotti elettrotecnici siano essi materiali, componenti o prodotti finiti, e per sviluppare di conseguenza le prove relative ai pericoli di incendio legati direttamente ai danni alle persone o alla proprietà.

Questi diagrammi di flusso guidati sono destinati ad essere utilizzati dai Comitati Tecnici nelle pubblicazioni fondamentali per la sicurezza. Essi includono anche alcune avvertenze con lo scopo di fornire suggerimenti degli esperti al lettore.

Il rischio di incendio deve essere considerato in ogni circuito elettrico e quindi la progettazione delle apparecchiature, dei componenti e la scelta dei materiali deve essere fatta in modo da ridurre la probabilità di incendio, anche nel caso di uso improprio, cattivo funzionamento o guasto prevedibili.

Lo scopo primario è quello di prevenire l’insorgere del fuoco (accensione) causato dalle parti in tensione ma, se si manifestano accensione e fuoco, l’obiettivo deve essere quello di contenere il fuoco prevedibilmente all’interno dell’involucro del prodotto elettrotecnico.

Occorre sempre tenere presente che il pericolo di incendio di un prodotto elettrotecnico dipende dalle sue proprietà, dalle condizioni di servizio e dall’ambiente in cui esso è utilizzato.

Le tappe fondamentali da seguire durante lo sviluppo di una valutazione dei pericoli di incendio sono le seguenti:

  1. definizione del campo di applicazione (ad es. gamma dei prodotti elettrotecnici interessati) e del contesto (ad es. dove e come i prodotti sono utilizzati - uso continuo o intermittente, sorvegliato o non);
  2. identificazione degli scenari di interesse (ad es. coinvolgimento del prodotto negli incendi, suo comportamento al fuoco, ecc.);
  3. scelta dei criteri da usare, ad es. perdita diretta di vita e beni, metodi indiretti o comparativi;
  4. interpretazione dei risultati che tenga presente, ad esempio, una procedura per il calcolo di una comparazione globale dei pericoli di incendio tra i prodotti, oppure se più scenari sono stati valutati, specificare una procedura per il calcolo del pericolo globale dell’incendio; inoltre se il pericolo non è espresso direttamente in termini di morte, feriti o perdite finanziarie, si dovrebbe fornire una guida sulle altre unità e misure quantitative.

 

Diagramma di flusso 1 Descrizione della gamma di prodotti elettrotecnici e delle condizioni d'uso
Diagramma di flusso 1A Valutazione dell'incendiabilità/infiammabilità
Diagramma di flusso 1B Valutazione della propagazione della fiamma e del rilascio del calore
Diagramma di flusso 1C Valutazione degli effluenti dell'incendio
Diagramma di flusso 1D Descrizione della gamma di prodotti e le loro condizioni d'uso

INDIETRO