Seminario CEI "Progettazione e verifiche. Sicurezza ed equipaggiamento elettrico delle macchine" - Firenze, 28 giugno 2018

Presentazione

Progettazione e verifiche. Sicurezza ed equipaggiamento elettrico delle macchine.

Confindustria Firenze, Via Valfonda 9

28 giugno 2018 - ore 14.00

Le norme IEC e le corrispondenti EN nel campo dell’equipaggiamento elettrico delle macchine, hanno segnato e stanno segnando in questi ultimi anni un forte sviluppo per ottenere sempre più un ampio consenso degli stakeholder. Non può quindi prescindere dalla tecnologia applicata purché garante di una corretta funzionalità e sicurezza.

L’approccio normativo è in linea con le metodologie operative con cui si affronta l’equipaggiamento elettrico, sia esso di una macchina nuova o usata. In questo ambito, le norme armonizzate ai sensi della Direttiva 2006/42/CE, meglio conosciuta come Direttiva Macchine, e recepita in Italia con il DLgs. 17/2010 in vigore dal 6 marzo 2010, basano la valutazione e riduzione del rischio come principio di una progettazione sicura, illustrandone un metodo con riferimento alla Norma UNI EN ISO 12100:2010 “Sicurezza del macchinario - Principi generali di progettazione - Valutazione del rischio e riduzione del rischio”.

Dopo una sintesi sullo stato dell’arte normativo, frutto della dinamica attività del Technical Committee 44 IEC e di riflesso del TC 44X CENELEC e dei Comitati Nazionali “mirror”, la prima relazione illustra le principali novità e le modifiche introdotte dalla nuova Norma IEC 60204-1 Ed. 6 “Sicurezza del macchinario – Equipaggiamento Elettrico delle macchine – Parte 1: Regole generali”, nonché le proposte di modifica per il recepimento della norma EN. Tali argomenti sono approfonditi nel secondo intervento, attraverso esempi pratici, schemi, scelta dei dispositivi più opportuni, analisi finale e validazione, oltre all’esempio di un dispositivo “cable less”.

La terza relazione è dedicata alla Norma UNI EN ISO 12100, che specifica principi e metodologia di base. La valutazione e la riduzione di rischi inizia con l’individuazione dei limiti del macchinario e termina raggiunto un livello di rischio residuo tollerabile alla luce delle misure di sicurezza e delle informazioni sull’uso corretto e sull’uso scorretto della macchina per quanto ragionevolmente prevedibile. La conoscenza della funzione della macchina e del corretto utilizzo, uniti alla conoscenza ed esperienza di progettazione e all’analisi degli incidenti già avvenuti, contribuiscono in modo determinante ad una corretta valutazione dei rischi associati alle macchine.

Infine, l’ultimo intervento riporta esempi applicativi legati alla relazione precedente. Viene sviluppato il tema dell’Industria 4.0 in un’ottica legata alla sicurezza, considerando gli aspetti di manutenzione predittiva e di raccolta dati per migliorare le performance produttive e la sicurezza stessa.

Riconosciuti n. 3 CFP per Ingegneri con delibera del CNI in data 07/05/2018. Questo Seminario fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di n. 3 CFP.

Scarica la locandina dell'evento

Agenda

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
Apertura dei lavori e saluto di benvenuto
Ing. P. Bartolini
Responsabile Area ASEQ di Confindustria Firenze Servizi SAIF srl
Ore 14.30 Stato dell’arte IEC TC44. Norma IEC 60204-1 Ed. 6 e recepimento EN
Per. Ind. Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI
Ore 15.15 Norma IEC 60204-1: funzione STO, validazione del software, dispositivi wireless/cable less
Per. Ind. Angelo Peritore
Schmersal - Membro CT 44 del CEI
Ore 16.00 Coffee break
Ore 16.30 Metodi di valutazione del rischio secondo la Norma UNI EN ISO 12100
Prof. Angelo Baggini
Docente Università degli Studi di Bergamo
Ore 17.15 Esempi applicativi di valutazione del rischio, Industria 4.0 e sicurezza
Per. Ind. Angelo Peritore
Schmersal - Membro CT 44 del CEI
Ore 18.00 Dibattito e conclusione dei lavori

Come raggiungerci


Confindustria Firenze
Via Valfonda 9

Se non visualizzi correttamente la mappa o se non è centrata sul punto di interesse, premi il tasto F5 per ricaricare la pagina.

Supporter


SCHMERSAL ITALIA

Schmersal Italia, filiale italiana del gruppo Schmersal, si propone come partner leader di costruttori di macchine e utilizzatori finali attraverso un portafoglio prodotti che consta di più di 25.000 soluzioni sicure per l’uomo e per la macchina. Soluzioni che, sotto forma di singoli componenti o sistemi complessi, rendono il mondo dell’automazione industriale ogni giorno un po’ più sicuro, tenendo sempre in considerazione le necessità produttive alla base della stessa attività industriale. Dal componente all’applicazione: consapevole delle necessità del mercato, Schmersal Italia evolve da solo fornitore di componenti a fornitore di soluzioni, proponendosi anche come partner competente per la corretta scelta e applicazione delle soluzioni stesse, supportando il costruttore nello sviluppo del sistema macchina.

Ovunque vi sia una macchina in movimento, ovunque una macchina o un operatore debbano essere protetti, c’è spazio per le nostre soluzioni sicure.

Per maggiori dettagli: http://www.schmersal.it


Registrazione

Questo sito utilizza cookie ed altri servizi software per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritte nella nostra Privacy Policy.