13

INDIETRO

 

Il funzionamento del prodotto è necessario nelle condizioni di esposizione al fuoco?

 

La domanda spinge a riflettere su un aspetto essenziale che riguarda lo scopo del componente o prodotto finito da un punto di vista funzionale.

 Se dovesse trovarsi coinvolto in un principio di incendio, fino a che punto esso sarà in grado di sopportare un tale evento? In tal caso deve essere garantita la totale funzionalità del prodotto, che quindi deve poter svolgere il compito per cui è stato progettato per tutta la durata dell’incendio.

 Le prestazioni offerte dal prodotto potrebbero ad esempio essere fondamentali per la segnalazione dell’incendio o per l’attivazione di un dispositivo di sicurezza, oppure per garantire il compimento di una determinata manovra o operazione.

 Per chi produce componenti o prodotti finiti, come per chi installa prodotti elettrotecnici in ambienti talvolta molto diversi tra loro, è fondamentale conoscere i limiti di funzionalità e/o di prestazione del prodotto e di ciascun singolo componente.

 Con l’innalzamento della temperatura potrebbero venire meno altre importanti prestazioni del manufatto legate ad esempio alla rigidità meccanica (esempio: cursori di sgancio meccanico, fissaggi di conduttori). I limiti termici stabiliti dal progettista potranno entrare nella scheda prodotto o nell’etichetta “avvertenze per l’uso”.

 

In questo caso dobbiamo sapere a priori quali siano le possibilità di malfunzionamento del componente o prodotto finito, e avere effettuato le prove che simulino al meglio le condizioni reali (lo scenario) di lavoro.